Rete Consolare Onoraria

La rete degli Uffici consolari onorari costituisce una componete importante della rappresentanza istituzionale italiana all’estero.

I Consoli Generali onorari e i Consoli onorari sono nominati e revocati con decreto del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. I Vice Consoli e gli Agenti consolari onorari sono nominati e revocati, previa autorizzazione ministeriale, con decreto del capo della Missione Diplomatica o del Console Generale o del Console da cui dipendono (art. 47, comma 3, del D.P.R. 5 gennaio 1967, n. 18).

L’assunzione dell’incarico di Console Onorario e l’esercizio delle funzioni connesse sono subordinati al rilascio dell’exequatur da parte dello Stato di Residenza, ai sensi dell’art. 12 della Convenzione di Vienna sulle Relazioni Consolari. L’exequatur viene richiesto dietro presentazione di lettere patenti a firma del Presidente della Repubblica italiana.

La durata dell’incarico di un funzionario onorario è indeterminata, fatti salvi i limiti di età (art. 47, terzo comma, del D.P.R. 5 gennaio 1967, n. 18 – fissata improrogabilmente al compimento del settantesimo anno) e la possibilità di revoca dell’incarico ovvero di dimissioni dal medesimo. E’ possibile interrogare la rete diplomatica italiana nel mondo al seguente link del sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.