Skip to content

     

Seguici su

.

Circolare Ministero della Salute – soggetti vaccinati all’estero con un vaccino non autorizzato da EMA

Dal 4 novembre, a seguito di questa circolare del Ministro della salute, i soggetti vaccinati all’estero con un vaccino non autorizzato da EMA, possono ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-RNA nei dosaggi autorizzati per il “booster” (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty di Pfizer/BioNTech; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax di Moderna) a partire da 28 giorni e fino a un massimo di 6 mesi (180 gg) dal completamento del ciclo primario. Il completamento di tale ciclo vaccinale integrato è riconosciuto come equivalente a quello effettuato in Italia. Superato il termine massimo di 6 mesi dal completamento del ciclo primario con vaccino non autorizzato da EMA, così come in caso di mancato completamento dello stesso, è possibile procedere con un ciclo vaccinale primario completo con vaccino a m-RNA.

ITA ROM